Diventare cattolici non significa smettere di pensare, ma imparare a farlo”.
Gilbert K. Chesterton

sabato 23 giugno 2018

Un uomo a servizio della salvezza di tutti


NATIVITA’ DI S. G. BATTISTA

     “È troppo poco che tu sia mio servo per restaurare le tribù di Giacobbe e ricondurre i superstiti d'Israele. Io ti renderò luce delle nazioni, perché porti la mia salvezza fino all'estremità della terra» (Is 49,6). Mi colpiscono queste parole, perché qui è espresso con chiarezza il desiderio di Dio che la salvezza giunga ovunque e tocchi ogni essere umano. Lo ribadisce anche san Paolo: “(Dio) vuole che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità” (1Tm 2,4).
     Ciò che salva l’uomo e la storia è

domenica 17 giugno 2018

Io sono quel terreno e Tu sei il seme


XI DOM. T.O
     Il regno di Dio “è come un uomo che getta il seme sul terreno” ed “è come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi” (Mc 4,26;31).
     Nel XV secolo i frati francescani

lunedì 11 giugno 2018

I pregiudizi sono la ragione degli stupidi


X DOM. T.O.

     Ascoltiamo l’aneddoto del pagliaccio di Kierkegard: «Capitò, tanto tempo fa, che in un circo viaggiante in Danimarca si sviluppasse un incendio.

sabato 9 giugno 2018

Lettera per i volontari della nostra Mensa



Parma, li 08 giugno 2018


Carissimi,

     è difficile radunarvi tutti, perché a causa degli impegni della vita, il giorno che va bene a uno, non è adeguato per un altro; l’orario in cui potrebbe l’uno, è impossibile per l’altro. Ci sono cose importanti, però, che desidero dirvi, per cui ho pensato di usare questo semplice mezzo. Anche perché, dicono gli antichi “verba volant, scripta manent” – le parole volano, ma gli scritti rimangono..

domenica 3 giugno 2018

Tu sei realmente presente


CORPO E SANGUE DI N.S.G.C.

          “Ecco, Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28,20),

mercoledì 30 maggio 2018

Esiste un solo bene, la conoscenza


SS. TRINITA’

      “Esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l"ignoranza” (Diogene Laerzio citando Socrate, Vite dei filosofi).